Migrazioni e multiculturalismo

Nel loro mestiere di raccontare la realtà i media sono stati fortemente sollecitati, negli ultimi anni, a trovare i modi e le forme per narrare “lo straniero”. La crescente pressione dei flussi migratori, in particolare, ha contribuito a rivolgere i riflettori mediatici verso le minoranze etniche e culturali presenti in maniera stabile o temporanea sul suolo italiano.

Spesso la diversità culturale è stata raffigurata, e con successo, in maniera positiva e “normalizzata”. Talvolta però filtrano nel discorso mediatico forme più o meno latenti di rifiuto e discriminazione, quando non di vero e proprio hate speech. O ancora, queste minoranze sono oggetto di rappresentazioni mediatiche stereotipate, che contribuiscono ad alimentare un’immagine negativa delle loro comunità di appartenenza e atteggiamenti di chiusura rispetto alla differenza etnica e religiosa.

L’istruzione e la cultura svolgono un ruolo vitale nel formare lo spirito critico e l’apertura mentale dei giovani. Perciò l’Osservatorio di Pavia ha dato vita ad alcuni progetti, indirizzati a ragazzi e adulti, volti a sensibilizzare sui temi delle diversità etniche e culturali.

I progetti

La rappresentazione dei fenomeni migratori nei media

 Dal 2015 l’Osservatorio di Pavia collabora con la Carta di Roma per la  realizzazione di un Report annuale sulla rappresentazione mediatica del fenomeno migratorio. Attraverso dati e casi di studio sono tracciate le principali tendenze del racconto di un anno in cui l’immigrazione è stata al centro del dibattito istituzionale e politico: dal costante confronto interno e internazionale sulla gestione dei flussi migratori, all’ondata di populismo che attraversa trasversalmente l’Europa ricorrendo ad argomentazioni xenofobe e all’hate speech; da una rinvigorita trattazione pubblica del razzismo alla crescita della consapevolezza del ruolo dei social media nella diffusione dell’informazione su temi sensibili quali l’immigrazione. Introduzione a cura del prof. Ilvo Diamanti, politologo e Direttore scientifico di Demos&P.

Medialoghi: multiculturalismo e interculturalità nei media italiani

Un laboratorio che vuole sviluppare attività di studio, analisi, monitoraggio e ricerca sulla diversità culturale nei principali media tradizionali e digitali, italiani ed europei. L’obiettivo è stimolare, attraverso l’attività di monitoraggio e sensibilizzazione dei media, la creazione di ambienti di dialogo aperti a tutti, promuovere le voci delle minoranze, la comunicazione interculturale e il rispetto reciproco, diffondere notizie obiettive e idee nuove e mettere in discussione gli stereotipi.