L’Osservatorio di Pavia ha lavorato e lavora con:

UNDP, UNHCR, UNESCO, Council of Europe, Camera dei Deputati, Istituto Superiore di Sanità, Ministero degli Affari Esteri, Ministero dell’Ambiente, Ministero del Tesoro, IOM Bruxelles, OSCE/ODIHR, Ufficio del Parlamento europeo in Italia, Ufficio di Rappresentanza della Commissione Europea a Milano, Ufficio di Rappresentanza della Commissione Europea in Italia, Consiglio Nazionale dell’Economia e del Lavoro, Corpo forestale dello Stato, Dipartimento delle Politiche europee (Presidenza del Consiglio dei Ministri) Consiglio Regionale Emilia Romagna, Consiglio Regionale Liguria, Consiglio Regionale Lombardia, Consiglio Regionale Piemonte, Consiglio Regionale Puglia, Consiglio Regionale Toscana, Provincia di Cagliari, Provincia di Lodi, Provincia di Milano, Provincia di Parma, Provincia di Venezia, Regione Autonoma della Sardegna , Regione Campania, Regione Lazio, Comitato provinciale per le comunicazioni della Provincia Autonoma di Trento, Comitato provinciale per le comunicazioni della Provincia Autonoma di Bolzano, CoReCom della Regione Abruzzo, CoReCom della Regione Calabria, CoReCom della Regione Emilia Romagna, CoReCom della Regione Friuli Venezia Giulia, CoReCom della Regione Lazio, CoReCom della Regione Liguria, CoReCom della Regione Lombardia , CoReCom della Regione Marche, CoReCom della Regione Piemonte, CoReCom della Regione Sardegna, CoReCom della Regione Toscana, CoReCom della Regione Val d’Aosta, CoReCom della Regione Veneto, ASL8 di Cagliari, Comune di Oristano, AUSE (Associazione Universitaria di Studi Europei),

UNICEF, WWF, CARITAS, Medici Senza Frontiere, Amnesty International Italia, Fondazione Unipolis, ASPR, Ordine dei giornalisti, Associazione Carta di Roma, COPEAM (Permanent Conference of the Mediterranean Audiovisual Operators), CSI Piemonte, CSV (Centro Servizi Volontariato) di Pavia e Provincia, ECES (European Centre for Electoral Support), EIGE (European Institute for Gender Equality), Elex (Esperti di osservazione internazionale e di processi di democratizzazione), ERIS (Electoral Reform International Services), EODS (Election Observation and Democratic Support), ERIS (Electoral Reform International Services), FEI (France Expertise Internationale), GIZ (Deutsche Gesellschaft für Internationale Zusammenarbeit), IMS (International Media Support), Istituto Mediawatch di Innsbruck, Austria, OMEC (Observatoire des Médias Congolais), ONG Movimondo Roma, Soleterre, Associazione Diversity, Strategie di Pace Onlus, Sovrano Ordine di Malta, UCODEP, UCOFEM (Union Congolaise des Femmes des Médias), WACC (World Association for Christian Communication

RAI, Mediaset, La7, Sky, Euronews, Fastweb, Enel, Eni, BMW, Pirelli, Ferrovie dello Stato, Telecom, Vodafone, British American Tobacco Italia, Coca Cola, Carat-Aegis media, Centromarca, CIRM, Civita, HBC Italia, Demos & Pi, Editoriale Espresso, Editoriale Vita, Eurocare Italia, Fondazione Ambrosetti, Fondazione per la Scuola della Compagnia di San Paolo, IEM – Fondazione Rosselli, IReR-Lombardia, eXtrapola, GPF&Associati, Istituto IARD, IBC (Associazione delle Industrie dei Beni di Consumo), IIT (Istituto Italiano di Tecnologia), Ipsos S.r.l., , Altroconsumo, Ispi, Istituto di Ricerche Farmacologiche Mario Negri, Koinetica, LaPolis (Università degli Studi di Urbino “Carlo Bo”), Methodos, l’Unità, Parini e associati, Pomilio Blumm, Reckitt Benckiser Italia, SelPress, Sisal, Sole 24 Ore, Soroptimist International Club Pavia, Stage up, Studio Frasi, SWG, Time, TNS Infratest Spa, TT&Associati, Vanity Fair

Università di Harvard (Stati Uniti d’America), Università di Liverpool (UK), Istituto Universitario Europeo, IULM, Scuola Superiore Sant’Anna di Pisa, Università Cattolica di Milano, Università degli Studi di Bologna, Università degli Studi di Milano Bicocca, Università degli Studi di Firenze, Università degli Studi di Genova, Università degli Studi di Padova, Università degli Studi di Parma, Università degli Studi di Pavia, Università della Calabria, Università di Roma La Sapienza, Università di Roma Tre, Università di Torino, Università degli Studi di Trento, Università di Zseged (Ungheria)