La copertura mediatica e la percezione pubblica del fenomeno migratorio

- Migrazioni e multiculturalismo

Il 21 e il 22 febbraio 2017 si è svolto a Roma il IV Forum su Migrazione e Pace, organizzato dal SIMN (Scalabrini International Migration Network).L’obiettivo del Forum è di stimolare un dialogo di alto livello sulle cause profonde della migrazione, elaborare e proporre le soluzioni migliori per garantire un approccio etico alla gestione internazionale della migrazione e all’integrazione dei migranti nelle comunità di accoglienza. Un’attenzione particolare é posta sulla crisi europea dei migranti. Il Forum è organizzato da SIMN in partnership con il Dicastero Vaticano per il Servizio dello Sviluppo Umano Integrale guidato dal Cardinale Turkson e con Fondazione Konrad-Adenaur-Stiftung. E’ supportato da sponsor di alto profilo, tra cui Corporativa de Fundaciones, Caritas Internationalis, Jesuit Refugee Services and Grupo Mondragón. In questa occasione, Paola Barretta, ricercatrice dell’Osservatorio di Pavia, ha presentato i risultati della ricerca relativa al racconto dell’informazione televisiva italiana ed europea del fenomeno migratorio. Il 2016 è ancora l’anno di profughi e migranti, anche per i media che riflettono i fenomeni sociali più rilevanti e che hanno reso – in Italia e in Europa – l’immigrazione un tema dominante. Un fenomeno molto visibile ma “senza volto”. La voce di migranti e rifugiati, nei notiziari di prima serata, è solo del 3%.

Documenti