Da #ragazzeSTEM a #100esperte: modelli di vita straordinari e possibili

20 aprile 2017 - ore 18:30

Milano

Teatrino di Palazzo Visconti, Via Cino del Duca 8

Nell’ambito dell’iniziativa #STEMintheCity, promossa dal Comune di Milano con l’obiettivo di avvicinare le ragazze allo studio delle materie tecnico-scientifiche, la Fondazione Bracco presenta “100 donne contro gli stereotipi per la scienza”, a cura di Giovanna Pezzuoli e Luisella Seveso e “Le ragazze con il pallino per la matematica” di Chiara Burberi e Luisa Pronzato intende dare voce a modelli femminili “straordinari ma possibili”.
Da diversi anni la presenza di donne nel settore della scienza è una realtà consolidata. Nel mondo delle professioni legate alla scienza ci sono sempre più donne che occupano posizioni di primo piano in termini di ruolo e potere decisionale. Dietro ci sono storie di anni di studio in Italia e all’estero, impegno e determinazione personale, sostegno o conflitto con la famiglia di origine, condivisione o mancate comprensioni con i compagni di vita, rinunce e scatti di orgoglio. 
Oggi non esistono più solo Rita Levi Montalcini e Margherita Hack.
Le storie raccontate nel volume “Le ragazze con il pallino della matematica” e in “100 donne contro gli stereotipi per la scienza” – il volume nato dal progetto 100 donne contro gli stereotipi promosso da GiULiA e Osservatorio di Pavia, in collaborazione con la Rappresentazione in Italia della Commissione Europea e la Fondazione Bracco, per promuovere la visibilità mediatica delle donne esperte di STEM  – sono la testimonianza concreta che donne, scienza e carriera non sono parole inconciliabili. Le ragazze che devono affrontare le loro prime scelte di studio e professione hanno oggi a portata di mano modelli possibili di vite “normalmente straordinarie” con cui confrontarsi e a cui ispirarsi.

Iscrizione all'evento