2° Forum nazionale “Ambiente tra informazione ed economia”

- Ambiente e salute

Venerdì 27 novembre è stato presentato a Roma nella sede della LUMSA il Rapporto 2015 sull’Informazione ambientale nei media, curato dall’Osservatorio di Pavia. Lo studio ha esaminato i TG del prime time di Rai, Mediaset e La7 e delle principali emittenti pubbliche europee.
“La ricerca – ha detto Stefano Mosti, Presidente dell’Osservatorio di Pavia – ha rilevato la presenza dell’ambiente nel 6,7% dei servizi dei TG italiani, in metà dei quali è risultato centrale. Le notizie negative dominano su quelle rassicuranti e positive, con una prevalenza dei servizi di cronaca su temi emergenziali (terremoti, alluvioni, epidemie) o di routine stagionali come il maltempo – neve e freddo d’inverno, caldo e afa d’estate, con aspetti “frivoli” come le interviste in spiaggia ecc.”.
“Solo una quota minoritaria di servizi – ha aggiunto Enrico Esposto, che ha diretto la ricerca per l’Osservatorio di Pavia – tratta aspetti quali i fenomeni naturali, il mondo animale o il patrimonio ambientale e, ancor meno, le best practice (salvaguardia ambientale, sviluppo e innovazione)”.