Gli studenti universitari italiani e l’Europa: conoscenza, percezione e aspettative.

- Cultura e stili di vita

Qual è il rapporto degli studenti universitari italiani con l’Unione Europea? Quale il grado di conoscenza della storia e dell’attualità europea? Che percezione hanno i giovani studenti dell’UE e della sua missione? Esiste una identità europea? Quali prospettive per i giovani si aprono con il processo di integrazione europea?

Queste e altre domande su conoscenza, percezione e aspettative sono state poste a un vasto campione di studenti universitari italiani (oltre 18.000) nell’inchiesta promossa dall’Associazione Universitaria di Studi Europei (AUSE), in collaborazione con l’Osservatorio di Pavia e il Centro Studi sull’Unione Europea (CDE), e finanziata dalla Commissione Europea.

Nel corso del seminario internazionale tenutosi il 22 Maggio 2009 presso la Biblioteca Universitaria dell’Università degli Studi di Pavia, sono stati presentati e discussi ause.it/i principali_risultati.pdf dell’indagine. Oltre ai numerosi interventi di commento da parte di rappresentanti delle 24 Università coinvolte nel progetto, sono intervenuti: Anna Maria Villa, in rappresentanza della Presidenza del Consiglio dei ministri, Enrique Banus, Presidente della European Community Studies Association, Pier Virgilio Dastoli, Direttore della Rappresentanza in Italia della della Commissione europea, Antonio Papisca, Università di Padova, Giampiero Gramaglia, Direttore dell’Ansa, Paolo Anselmi, Vicepresidente di Eurisko, Giuseppe Milazzo, Vicepresidente Osservatorio di Pavia, Daniela Preda, Presidente AUSE, Daniele Pasquinucci, Segretario generale AUSE, e Antonio Majocchi, Vicepresidente AUSE.