Le lunghe radici degli stereotipi. Donne e media

29 March 2019 - ore 10:00

Palazzo Moriggia

Via Borgonuovo 23, Milano

Il convegno, promosso dalla Commissione Pari Opportunità e Diritti Civili del Comune di Milano e organizzato con l’associazione GiULiA Giornaliste presenta i risultati dell’ultima indagine di GiULiA. che approfondisce, attraverso il contributo di esperte di linguistica, iconografia, statistica, psicanalisi e giornaliste, la ricorrenza di stereotipi più o meno palesi nei contenuti dei media, informazione inclusa. Secondo i promotori, evidenziarne radici ed effetti crea consapevolezza, primo passo per il loro superamento.

La ricerca ha il patrocinio dell’Ordine dei Giornalisti e della Federazione nazionale della Stampa.

Il convegno è valido anche ai fini della formazione permanente per giornaliste e giornalisti. L’Ordine dei Giornalisti riconosce valenza deontologica ai crediti per i giornalisti partecipanti. Accreditamento dalle 9.30.

Questo il programma:

– Il nostro impegno contro gli stereotipi – saluto istituzionale di Diana De Marchi
– Donne e stereotipi nell’informazione – Monia Azzalini (Osservatorio di Pavia)
– Pensare la maternità – Silvia Vegetti Finzi (Psicologa clinica, UniMi)
– La grammatica della lingua di genere: dissimmetrie semantiche e stereotipi – Stefania Cavagnoli (UniRoma Tor Vergata)
– Per amore o per follia, la parola che umilia – Camilla Gaiaschi (UniMi)
– Sport: la battaglia dei sessi – Mara Cinquepalmi (giornalista)
– Dagli archetipi agli stereotipi – Marco Goglio (psichiatra e psicoanalista)
– La libera costrizione del pregiudizio – Francesca Dragotto (UniRoma2)
– Fotografie Anni50, la sessualizzazione del corpo delle donne – Luigi Gariglio (UniTo)

Coordina: Marina Cosi, presidente di GiULiA Giornaliste