Tutt’altro genere d’informazione: il manuale del Consiglio dell’Ordine dei Giornalisti

- Gender perspectives

La valorizzazione delle presenze femminili si sta facendo strada in vari livelli della nostra società, ma resta ancora fortemente condizionata da stereotipi e cultura sessista nei mass media. E’ vero che l’attenzione verso le questioni di genere e delle pari opportunità da parte dei media è aumentata negli anni più recenti, ma le donne continuano a essere marginalizzate e spesso rappresentate in modo palesemente o sottilmente stereotipato. E non bastano buoni “servizi” su temi specifici a fare un’informazione gender fair. Per questo il gruppo pari opportunità del Consiglio nazionale dell’Ordine dei Giornalisti ha deciso di pubblicare un Manuale per una corretta rappresentazione delle donne nell’informazione contenente alcuni dati di contesto, sulla presenza (assenza) delle donne nei contenuti dei media, l’analisi di buone e cattive pratiche giornalistiche e una serie di raccomandazioni utili per fare un’informazione inclusiva e rispettosa della dignità femminile. Con un capitolo dedicato al linguaggio verbale, perché il mondo è cambiato ed è importante che il linguaggio giornalistico, anche per il potere e la responsabilità sociale che detiene, si adegui ai tempi.