Migration and multiculturalism

Iows has contributed to put cultural and ethnic minorities present in Italy in the spotlight.

Cultural diversity has been often portrayed in a positive manner and in a way “normalised”. However, the media discourse is sometimes inclined to frame diversity in a stereotyped manners or, even worse, to endorse discrimination and offensive speech targeting minorities, thus contributing to a climate of public fear and closeness.

Education and culture play a key role in shaping critical spirit and openness of mind, particularly among the youth. Therefore, the Osservatorio has launched a number of projects targeting both young people and adults and aimed at raising awareness on this theme.

The projects

La rappresentazione dei fenomeni migratori nei media

 Dal 2015 l’Osservatorio di Pavia collabora con la Carta di Roma per la  realizzazione di un Report annuale sulla rappresentazione mediatica del fenomeno migratorio. Attraverso dati e casi di studio sono tracciate le principali tendenze del racconto di un anno in cui l’immigrazione è stata al centro del dibattito istituzionale e politico: dal costante confronto interno e internazionale sulla gestione dei flussi migratori, all’ondata di populismo che attraversa trasversalmente l’Europa ricorrendo ad argomentazioni xenofobe e all’hate speech; da una rinvigorita trattazione pubblica del razzismo alla crescita della consapevolezza del ruolo dei social media nella diffusione dell’informazione su temi sensibili quali l’immigrazione. Introduzione a cura del prof. Ilvo Diamanti, politologo e Direttore scientifico di Demos&P.

Medialoghi: multiculturalismo e interculturalità nei media italiani

Un laboratorio che vuole sviluppare attività di studio, analisi, monitoraggio e ricerca sulla diversità culturale nei principali media tradizionali e digitali, italiani ed europei. L’obiettivo è stimolare, attraverso l’attività di monitoraggio e sensibilizzazione dei media, la creazione di ambienti di dialogo aperti a tutti, promuovere le voci delle minoranze, la comunicazione interculturale e il rispetto reciproco, diffondere notizie obiettive e idee nuove e mettere in discussione gli stereotipi.